La μουσικὴ τέχνη en Plu. 'Quaestiones convivales' (mor. 612c-748d)

TitleLa μουσικὴ τέχνη en Plu. 'Quaestiones convivales' (mor. 612c-748d)
Publication TypeBook Chapter
Year of Publication2002
AuthorsGarcía López, J
EditorTorraca, L
Ancient AuthorsPlutarchus Biogr., Phil. (TLG 0007)
Book TitleScritti in onore di Italo Gallo
Pagination303-314
PublisherEdizioni Scientifiche Italiane
CityNapoli
ISBN9788849501711
KeywordsPlutarco
Abstract

L'ampia familiarità di Plutarco con la musica è mostrata dall'importanza delle tematiche musicali nelle Quaestiones convivales, ove ricca e varia è la terminologia musicale: vd. ad es. le distinzioni fra il mousikós (l'esperto di musica in generale, ma anche, alla maniera antica, l'uomo colto: 645D), l'organikós (lo strumentista) e l'harmonikós, detto anche logikós perì mousikèn o kanonikós, il teorico (vd. 662A, 625B, 657B-E) [307]; vd. i numerosi riferimenti ai diversi generi e modalità di odé (alla maniera di Platone, viene ribadita l'importanza della léxis che non può andar disgiunta dal mélos: 713B-D [309]), le varie menzioni di strumenti musicali, i cenni a famosi strumentisti e la presenza stessa di vari suonatori come personaggi della cornice dialogica (ad es. 634C e 643B), con tutto il relativo lessico tecnico riccamente articolato (ad es. auleîn, prosauleîn, epauleîn, katauleîn) [311]. Numerosi riferimenti all'ambito dell'órchesis, considerata, con mélos e odé, parte integrante della mousiké (705A e 732F); proprio una quaestio sulla danza e le sue parti conclude le quaestiones convivales. La ricerca sul lessico musicale ha permesso così di raccogliere e classificare 'todas las apariciones' di termini relativi alla mousiké in quest'opera, ca. un centinaio; ad essi si aggiungono termini relativi alla teoria musicale, oggetto di futuri studi [313-4].

Site information

© 2007-2012 MOISA: International Society for the Study of Greek and Roman Music and Its Cultural Heritage


Site designed by Geoff Piersol and maintained by Stefan Hagel
All rights reserved.